BALLO CHE PASSIONE! MA COSA STA SUCCEDENDO ?

Da quasi trent'anni anni vivo in prima persona nell'ambiente della musica da ballo.
Quando a quindici anni con grande passione iniziai a fare le prime serate come fisarmonicista, avevo la convinzione che da lì a poco tempo questo genere di musica popolare, che a me piaceva molto, avrebbe avuto difficoltà a sopravvivere.
Mi sbagliavo di grosso!
Oggi come allora molta gente, soprattutto quella di una certa età, si avvicina con entusiasmo al mondo delle balere e delle feste.
Nei fine settimana i locali si riempiono di signori che si divertono come ragazzini e trovano attimi di spensieratezza e di aggregazione; un vero toccasana per la mente e il fisico, non a caso il ballo è spesso consigliato anche dai medici.
Ho assistito a un'evoluzione continua della musica in balera; nei repertori delle orchestre i balli di coppia tradizionali sono via via andati diminuendo lasciando spazio ai balli di gruppo e a ritmi pieni di nuove contaminazioni.
Per questa ventata di freschezza che ha portato nuova linfa a tutto l'ambiente del ballo, dobbiamo ringraziare gli autori, gli editori e i produttori del settore che hanno saputo con lungimiranza cogliere le esigenze di un pubblico più giovane e sempre più esigente.
Io, come autore, in questi anni ho avuto il piacere di collaborare a stretto contatto con alcuni editori e posso dire di essermi trovato benissimo e di aver condiviso insieme a loro alcuni dei miei brani di successo.
Gli editori e i produttori della musica da ballo svolgono un lavoro serio e molto delicato, che richiede investimenti mirati e continui; ma in questi ultimi periodi, con i nuovi sistemi di ripartizione in vigore, mi sembra che siano poco tutelati e questo mette in pericolo la sopravvivenza di noi autori.

Vogliamo davvero che questo genere sparisca?
Ci rendiamo conto che danno sarebbe per il mondo del ballo?


Qualcosa si deve fare … Non possiamo permettere di farci privare di un pezzo importante di storia italiana.

Marco Rossi

Commenti

Post popolari in questo blog

BENVENUTA LICENZA MISTA!

NON SPARATE SUL PIANISTA!