SALVARE PERCHE?

La parola "salviamo" nella stragrande maggioranza dei casi presuppone che qualcosa o qualcuno sia in pericolo, in difficoltà o in via di estinzione. Paradossalmente nel nostro caso il paziente, cioè la  nostra cara musica da ballo, godrebbe di ottima salute se non fosse per le terapie sbagliate che stanno adottando coloro che dovrebbero salvaguardare il nostro settore. Voi vi chiederete ma chi ha scelto i medici, perché non cambiare ospedale? Sono domande sacrosante che introducono altri argomenti molto importanti e delicati che cercheremo di spiegare dettagliatamente nei prossimi articoli di questo blog.
 
Torniamo alla musica da ballo.
 
Il ballo popolare nel nostro paese è una concreta realtà che  fonda le sue radici nella condivisione dell'amicizia e del sano divertimento.
 
In tutte le nostre regioni si balla e la diversità culturale come risorsa viene valorizzata!
 
E' per questo che il nostro ambiente, troppe volte considerato da molti di serie B, in mezzo alle difficoltà che hanno fortemente colpito il mercato della musica globale, sta diventando sempre più una piccola oasi felice e incontaminata.

Infatti, se la crisi economica ha da una parte provocato la chiusura dei grandi locali in Italia ,dall'altra  ha paradossalmente favorito la nascita di una miriade di piccole realtà e di tantissimi centri sociali sparsi su tutto il territorio nazionale.

Non si comprende allora per quale ragione, essendo conseguentemente  rimasti comunque stabili gli incassi per il ballo della nostra Siae, gli incassi di noi autori ed editori invece calino in maniera vistosa... come mai?

La musica popolare è una delle poche realtà che si autofinanzia con i permessi e con le licenze previste per gli intrattenimenti dal vivo.

Questa piccola miniera è una risorsa che tutti dobbiamo difendere con le unghie e con i denti, perché è da questi incassi che dipende la sopravvivenza del mondo del ballo e quindi il nostro futuro.

Commenti

Post popolari in questo blog

BENVENUTA LICENZA MISTA!

BALLO CHE PASSIONE! MA COSA STA SUCCEDENDO ?

NON SPARATE SUL PIANISTA!